Volley Club B1 femminile, troppa Pomezia per l’Elettromeccanica Angelini

Comunicato stampa n. 28

Pomezia, 12.11.2023

Le bianconere cedono l’intera posta

Battuta d’arresto per l’Elettromeccanica Angelini Cesena che a Pomezia cede 3-1 (25-15, 25-21, 19-25, 25-19) contro una formazione inarrestabile in attacco e ben organizzata in difesa, attrezzata per viaggiare ai vertici della classifica. Le bianconere subiscono il ritmo delle avversarie nei primi due set, reagiscono valorosamente nel terzo mettendo pressione al servizio ma nell’ultimo parziale si arrendono contro le fiammate romane.

Nel primo set parte forte Pomezia che piazza un break di sette punti consecutivi (da 10-9 a 17-9), Cesena appare più impreparata in difesa, mentre le romane a muro danno parecchio filo da torcere e chiudono agilmente 25-15.

Nel secondo parziale Cesena tenta l’allungo con Pinali e Benazzi (5-8), Pomezia pareggia i conti e si procede punto a punto; Caniato dai nove metri la piazza sulla riga (14-13); entra Besteghi, Benazzi dalla seconda linea attacca forte (18-17), poi ancora va giù in parallela (22-21) ma è suo l’errore che consegna il set alle avversarie 25-21.

Nel terzo set ci sono in campo Besteghi e Fabbri; Cesena gioca con un altro passo: Vecchi sale in cielo e sbaraglia il muro avversario (2-5), Guardigli si sbizzarrisce in fast (4-11), Benazzi la piazza di intelligenza da posto quattro (9-15), una super Calisesi in difesa apparecchia per il contrattacco vincente di Pinali (15-22), Pomezia spara out ed è 19-25.

Nel quarto set Cesena inverte la rotta e si trova a rincorrere, Pomezia spinge in battuta (10-4), entra Morolli che va a segno (12-8), le bianconere scivolano commettendo troppe imprecisioni (16-10, 22-13); Besteghi mette in difficoltà le romane al servizio (24-19) ma ormai è tardi e il set si chiude con l’ennesima cannonata in attacco di Pomezia 25-19.

Tra le fila bianconere è Benazzi la miglior realizzatrice (17 punti di cui 1 ace e 1 muro); molto bene Guardigli che chiude con 10 punti di cui 3 muri e il 53% di positività in attacco; solida la prestazione di Vecchi che attacca con il 42% e riceve con un ottimo 62% di positività (9 punti per lei). Proficuo anche l’ingresso di Fabbri che in poco più di due set mette a segno 9 punti di cui 3 ace e 3 muri.

Con questo risultato l’Elettromeccanica Angelini Cesena scivola in quarta posizione, con 11 punti, seppur con una partita da recuperare; domenica al MiniPalazzetto arriva Trevi, penultima della classe a quota 2 punti.

Il tabellino

Pomezia – Elettromeccanica Angelini Cesena 3-1

(25-15, 25-21, 19-25, 25-19)

POMEZIA: Corvese 19, Biagini (L1), Taglione, Frasca 16, Viglietti 1, Palermo 19, Prati 1, Liguori 10, Oggioni 2; ne: Bressan, Bisegna, Zannoni (L2), Valerio. All. Tarquini.

ELETTROMECCANICA ANGELINI CESENA: Calisesi (L1), Fabbri 9, Morolli 2, Besteghi 1, Vecchi 9, Pinali 7, Bellini, Guardigli 10, Benazzi 17, Conficoni, Caniato 4; ne: Molari, Tamborrino (L2). All. Lucchi.

Note

Durata set: 22’, 26’, 26’, 27’

Battute vincenti: Cesena 6, Pomezia 1. Battute sbagliate: Cesena 13, Pomezia 10.

Muri: Cesena 8, Pomezia 13. Errori: Cesena 26, Pomezia 21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *