Volley Club B1 femminile, l’Elettromeccanica Angelini Cesena torna a casa con un punto

Comunicato stampa n. 46

Firenze, 18.2.2024

A Firenze, le bianconere cedono al quinto set

Così come successe all’andata, la partita tra Elettromeccanica Angelini e Firenze finisce al tie break, ma questa volta ad avere la meglio sono le avversarie e Cesena, dopo quasi tre ore di gioco, capitola 3-2 (15-25, 30-28, 21-25, 26-24, 15-12). Un match giocato quasi in sordina, con le bianconere che appaiono appannate in contrattacco al cospetto di Firenze che difende tanto e gioca con più malizia.

Nel primo set in regia c’è Besteghi e Cesena prende il largo trascinata dalle difese di Calisesi (6-9), Pinali alterna diagonali roventi e pallonetti d’esperienza (12-18), Benazzi è la mattatrice del set (14-24), chiude Fabbri con una sette 15-25. Nel secondo parziale Firenze cambia marcia (9-6), coach Lucchi gioca la carta del doppio cambio e impatta (9-9); si procede punto a punto, le toscane sono ben piazzate a muro (18-16), poi Cesena con Benazzi annulla tre set point e si va ai vantaggi; la situazione si ribalta e sono le bianconere a non sfruttare quattro set point finché Firenze trova due muri consecutivi e chiude 30-28. Nel terzo set, Fabbri e Benazzi firmano la fuga (6-11) ma Firenze spinge al servizio e torna sotto (14-14); entra Conficoni, Pinali gioca di potenza (15-18), l’attacco di Benazzi è sulla riga dei nove metri (19-21), poi le padrone di casa sbrodolano tre errori consecutivi e si chiude 21-25. Nel quarto set gli scambi sono intensi, i centrali di Firenze mettono le freccia (9-7) ma Pinali punge al servizio (11-11); le padrone di casa continuano nella loro prestazione maiuscola in difesa e trovano un break pesante (20-15), Vecchi rimane in scia con attacchi spavaldi (23-21), si va di nuovo ai vantaggi: Cesena ha in mano il set point grazie al muro di Guardigli ma le toscane accelerano e chiudono 26-24. Si va al quinto set con Firenze che sembra avere più benzina nelle gambe; quando il gioco si fa duro, viene fuori la vena cannoniera di Benazzi: seconda linea vincente (6-5), diagonale da posto quattro (9-8), piega le mani del muro (11-9), ancora una seconda linea dopo una gran difesa di Calisesi (12-11); ma le toscane non si fanno intimidire e chiudono con un ace velenoso 15-12.

A livello individuale, capitan Benazzi firma uno score da capogiro con 30 punti di cui 3 muri; in doppia cifra anche Pinali (16 punti, 1 ace e 76% in ricezione) e Fabbri (15 punti di cui 1 ace, 3 muri e 52% in attacco); Calisesi eccelle in ricezione (69% di positività) e in difesa / copertura.

Con questo risultato, l’Elettromeccanica Angelini Cesena guadagna un punto e rimane così al secondo posto in classifica (a quota 32) ma viene agganciata da Jesi, giusto giusto l’avversaria di domenica prossima al MiniPalazzetto.

Il tabellino

Liberi e Forti 1914 FI – Elettromeccanica Angelini Cesena 3-2

(15-25, 30-28, 21-25, 26-24, 15-12)

LIBERI E FORTI 1914 FI: Coluccini (L1), Alberti 3, Costamagna 16, Becucci, Toccafondo 14, Galli 8, Bruni 1, Degli Innocenti 9, Goretti, Sacchetti 26, Pieraccioni 1; ne: Trimarchi (L2), Migliarini. All. Pucci.

ELETTROMECCANICA ANGELINI CESENA: Calisesi (L1), Fabbri 15, Morolli, Besteghi 3, Vecchi 7, Pinali 16, Bellini 1, Guardigli 7, Benazzi 30, Conficoni 2; ne: Molari, Tamborrino (L2), Caniato. All. Lucchi.

Note

Durata set: 21’, 38’, 28’, 33’, 16’

Battute vincenti: Cesena 6, Firenze 2. Battute sbagliate: Cesena 13, Firenze 11.

Muri: Cesena 9, Firenze 14. Errori: Cesena 28, Firenze 34.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.