Volley Club B1 femminile, l’Elettromeccanica Angelini lotta ma cede al quinto set con Jesi

Comunicato stampa n. 48

Cesena, 26.2.2024

Prima sconfitta in casa della stagione

I pronostici erano azzeccati, contro Jesi è stata una vera e propria battaglia: l’Elettromeccanica Angelini Cesena lotta ma cade al tie break, rimediando la prima sconfitta della stagione all’interno delle mura amiche del MiniPalazzetto, la maratona finisce 2-3 (21-25, 25-22, 19-25, 30-28, 15-17).

Una partita combattuta e tesa fino alla fine, quasi tre ore di gioco e di emozioni: Cesena subisce la rimonta nel primo set, poi aumenta l’intensità al servizio, nel quarto set annulla otto match point ma nel quinto non riesce a trovare la fiammata decisiva.

Nel primo set si rivede Besteghi in regia e Caniato al centro: le bianconere partono decise, l’ace di Benazzi segna il massimo vantaggio (10-3); Jesi non ci sta, inizia a difendere e rosicchiare punti, firma il sorpasso con un muro su Vecchi (15-16) poi trova l’allungo letale (17-22) e finisce 21-25. Nel secondo set le marchigiane appaiono più decise e tentano la fuga con le giocate al centro (6-10); Benazzi dai nove metri trova il pareggio (13-13), è continua in attacco (19-16), sempre lei chiude in pipe 25-22. Nel terzo set coach Lucchi schiera Conficoni: Jesi è velenosa al servizio (4-9), Pinali affonda i suoi colpi (8-14), tap-in di Fabbri sul servizio di Benazzi (15-18) ma le avversarie piazzano muri pesanti e chiudono 19-25. Il quarto set sembra la fotocopia di quello precedente: Jesi spinge in attacco e scava il solco (5-10), Vecchi sbaraglia la difesa (7-11), Benazzi sale in cattedra dalla seconda linea aiutata dalle grandi difese di Calisesi e Pinali (18-19); sul 20-24 per Jesi sembra tutto finito ma Benazzi prende possesso della scena in attacco e accorcia le distanze, poi ci pensa il muro di Caniato a mandare tutti ai vantaggi (24-24). Cesena annulla in totale otto match point fino al muro di Guardigli che segna il break (29-28), la segue a ruota Pinali che murando la fast fa esplodere i tifosi, 30-28.

Nel quinto set c’è grande equilibrio: le due formazioni se le danno di santa ragione, l’attacco di Pinali è profondo (7-6), Jesi a muro prova a scappare (7-9) ma le bianconere rispondono con la stessa medaglia con Caniato e Pinali (9-9, 10-9), Benazzi mette giù una parallela da manuale (12-11), errore di Jesi (14-12) che però si vendica del set precedente annullando tre match point a Cesena (15-15), chiude il palleggiatore avversario con una furbata di seconda intenzione 15-17.

Tra i singoli, monumentale la partita di Benazzi autrice di 36 punti di cui 4 ace e 1 muro; Vecchi riceve con il 60% di positività e mette a terra 17 punti; buono il rientro di Caniato dall’infortunio al pollice destro che chiude con 7 punti, con un bottino di 6 muri.

Con questo risultato guadagna un punto l’Elettromeccanica Angelini Cesena ma scivola al terzo posto (a quota 33) superata proprio da Jesi (34): le ragazze di coach Lucchi sabato prossimo se la dovranno vedere con VolleyRò, quarte della classe a quota 30.

Il tabellino

Elettromeccanica Angelini Cesena – Jesi 2-3

(21-25, 25-22, 19-25, 30-28, 15-17)

ELETTROMECCANICA ANGELINI CESENA: Calisesi (L1), Fabbri 5, Morolli 1, Besteghi 1, Vecchi 17, Pinali 10, Bellini, Guardigli 3, Benazzi 36, Conficoni, Caniato 7; ne: Molari, Tamborrino (L2). All. Lucchi.

JESI: Cecconi (L1), Pepa, Paolucci 16, Peretti 8, Castellucci 19, Pomili 14, Milletti 9, Moretto 22; ne: Quinteros, Girini (L2), Marcelli, Miecchi. All. Sabbatini.

Note

Durata set: 27’, 29’, 25’, 38’, 22’

Battute vincenti: Cesena 5, Jesi 8. Battute sbagliate: Cesena 12, Jesi 10.

Muri: Cesena 15, Jesi 13. Errori: Cesena 29, Jesi 30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *