Irene Caniato completa il reparto centrali

Comunicato stampa n. 9f

Cesena, 27.08.2021

Volley Club B1 femminile mercato: Irene Caniato completa il reparto centrali

Il ritorno a Cesena dopo sei stagioni lontana

 

Con Irene Caniato l’Elettromeccanica Angelini Cesena completa il reparto centrali per il campionato di serie B1 2021/22.

Classe 2000 e 185 cm, Caniato inizia a giocare a undici anni proprio al Volley Club dove rimane per i campionati giovanili diverse stagioni. A quindici anni si sposta a Cervia iniziando a giocare in serie D; poi passa in serie C e nel 2016/17 ottiene anche la promozione in B2. Rimane a Cervia per altre tre annate sempre in serie C e la scorsa stagione viene chiamata al Cattolica Volley in B2.

C’è tanta voglia di rientrare a casa: «Sono molto felice di tornare a giocare a Cesena, dove ho iniziato a giocare, dov’è sbocciata la mia passione per la pallavolo. Quest’estate mi sono sentita con Pietro Mazzi che mi ha visto crescere e poi con Lucchi: sarà per me la prima volta che gioco in serie B1, è un traguardo che sognavo da tempo. La scorsa stagione seppur travagliata a causa di due stop di cui uno prolungato, è stata comunque importante a farmi capire dove e come voglio giocare: sono pronta per fare un buon campionato e crescere sia tecnicamente che in esperienza».

Caniato veste i panni d’atleta dodici mesi l’anno in quanto «terminata la stagione indoor mi dedico al beach volley: mi alleno e partecipo ai tornei federali». Si reputa una giocatrice «estroversa e leale: ho imparato che in squadra bisogna essere coese, parlando e condividendo pensieri e sensazioni. Solo in questo modo tutto funziona».

Gli obiettivi per la stagione sono semplici e diretti: «Spero di trovarmi bene con tutte le compagne e tutto lo staff e spero di riuscire a trasmettere il meglio che posso dare. Mi impegnerò a dimostrare grinta e carattere sia dentro al campo che dalla panchina».

Volley Club Cesena

Ufficio stampa

349 3413275

Nella foto: Irene Caniato, centrale dell’Elettromeccanica Angelini Cesena 2021/22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *